Trattamento antitarlo

I tarli del legno sono insetti xilofagi e cioè che si nutrono della polpa del legno, provocando dunque dei danni spesso irreversibili a mobili da interno e da esterno.

 

Come si risolve il problema?

 

antitarlo

Con il trattamento antitarlo!

 

 

Questo trattamento è l’unica soluzione efficace per eliminare i dannosissimi tarli.

I danni provocati da questi insetti xilofagi sono dei fori nel legno che hanno una caratteristica forma tonda e la loro presenza si riconosce dal rumore notturno provocato dai tarli intenti a scavare lunghe gallerie nel legno.

I tarli non hanno particolari preferenze e attaccano legno di ogni qualità, anche quello resinoso.
L’ambiente in cui sono situati i mobili incide molto sull’infestazione; se gli ambienti sono caldi e umidi è più probabile che si generi un’infestazione di tarli.

 

L’antitarlo è un insetticida che aumenta la sua efficacia in base alla profondità in cui penetra nel legno da trattare; se il mobile è sverniciato è un vantaggio.
Nel caso in cui la sverniciatura fosse ancora da attuare, una volta terminata si procederà con l’applicazione dell’antitarlo e in un secondo tempo potremo colorare e incerare di nuovo il mobile.

I più recenti prodotti antitarlo non hanno un odore particolarmente forte e sgradevole ed è possibile utilizzarli (se il prodotto è buono) anche su mobili già finiti, con le limitazioni che abbiamo detto sopra, senza danneggiare la pittura né variare la colorazione del legno.

trattamento antitarlo

 

Vediamo i procedimenti:

  • In primo luogo posizionare il mobile infestato all’esterno dove sia facile trattare il legno e lasciarlo poi riposare dopo l’antitarlo.
  • Di fondamentale importanza è attrezzarsi con guanti, occhiali protettivi e un telo di polietilene di grandi dimensioni, di quelli che si usano solitamente per coprire i mobili durante la tinteggiatura delle mura.
  • Per raggiungere con più facilità ogni parte del mobile è consigliato smontarlo il più possibile, cassetti, ante, ecc., facendo particolare attenzione al legno interno.
  • Se l’infestazione viene presa in tempo e il mobile in questione non è particolarmente grande si può agire spruzzando l’antitarlo direttamente nei fori grazie agli appositi tubicini.

 

Tecnica alternativa

Un’altra tecnica, forse quella più gettonata, è quella di utilizzare un pennello e spalmare l’antitarlo; l’insetticida penetrerà con maggiore facilità nelle parti interessate andando a riempire i cunicoli vuoti.

Una volta effettuato il trattamento è opportuno coprire il mobile con un telo e sigillarlo ermeticamente.
Dopo aver avvolto il mobile nel telo lasciamolo riposare per una ventina di giorni.

Se il trattamento antitarlo non è sufficiente affidati alla nostra ditta professionale per risolvere il problema!

 

Contattaci per un intervento disinfestante in tutte le province della Sardegna!

 

  • Cagliari
  • Carbonia Iglesias
  • Medio Campidano
  • Nuoro
  • Ogliastra
  • Olbia-Tempio
  • Oristano
  • Sassari