La Derattizzazione

I roditori sono l’ordine di mammiferi più numeroso in termini di numero di specie; vengono considerati dannosi per le colture e per le riserve di generi alimentari, in quanto si nutrono dei frutti e dei semi coltivati, provocando danni alle piantagioni in maniera diretta, ma possono nuocere ai raccolti anche indirettamente con le loro opere di scavo.

Altre specie invece sono veicolo di varie malattie, infettano l’uomo con la rabbia in modo diretto attraverso il morso, trasmettono la salmonellosi e la leptospirosi con le loro feci e urine; in modo indiretto invece, danneggiano l’uomo tramite le loro pulci; le pulci dei ratti sono parassiti succhia sangue che infettano prima il roditore e poi gli esseri umani provocando il tifo petecchiale, la peste e svariate forme di trichinosi.

Essendo una vera e propria minaccia l’unica soluzione è la Derattizzazione, che consiste in una particolare tipologia di disinfestazione murina volta ad eliminare la popolazione urbana di queste specie nocive per l’uomo.
Ad oggi la derattizzazione viene effettuata con sostanze tossiche gassose e/o esche avvelenate.
La procedura è stata dichiarata obbligatoria sulle navi, nelle scuole e nei ristoranti ad esempio, essendo i ratti veicolo di numerose malattie.

derattizzazione sardegna

Le abitudini variano in base alla specie ma la tecniche di derattizzazione sono quasi sempre le stesse:

  • Topi campagnoli
    per i topi campagnoli smuovere frequentemente il terreno e l’utilizzo di diserbanti è il metodo più efficace per impedirgli di insediarsi nei campi coltivati; estremamente comune è anche l’uso di esche con anticoagulanti poco tossiche.
  • Topi selvatici
    per questa specie si interviene generalmente con esche apposite posizionate accuratamente nei pressi della semina.
  • Topo comune o “topo domestico
    questa specie ha sviluppato nel tempo una particolare resistenza alle sostanze rodenticide; il miglior metodo di lotta risulta essere quello di cattura da parte di predatori domestici, come i gatti, o l’utilizzo di gabbie apposite ed esche.
  • Ratto comune o “ratto nero dei tetti
    la lotta contro questo roditore che predilige luoghi elevati, prevede l’opportuna collocazione delle esche più indicate e l’eliminazione delle possibili aree di rifugio accertandosi di eliminare crepe e fessure nelle mura.
  • Ratto marrone o “ratto delle chiaviche
    l’eliminazione avviene con la collocazione di esche specifiche, non dannose per l’uomo o per gli altri animali.

derattizzazione

Tipi di topicidi

I topici fulminanti sono in grado di provocare la morte dei roditori nel giro di pochissime ore e con una sola ingestione, ma ATTENZIONE sono tossici e privi di antidoti;

I topicidi sub-acuti eliminano il roditore in alcuni giorni, causandogli un’alterazione della funzione digestiva;

I topicidi non anticoagulanti sono la più recente innovazione sul mercato dei rodenticidi, sono naturali essendo ricavati da un tipo modificato di cellulosa del granoturco, con aggiunta di melassa e grano.

Derattizzazione Sardegna

Se hai bisogno di una derattizzazione accedi nell’apposita area sul nostro sito e richiedi un nostro intervento in Sardegna e in tutte le sue province: Cagliari, Carbonia Iglesias, Medio Campidano, Nuoro, Ogliastra, Olbia-Tempio, Oristano e Sassari.

  • Cagliari
  • Carbonia Iglesias
  • Medio Campidano
  • Nuoro
  • Ogliastra
  • Olbia-Tempio
  • Oristano
  • Sassari