Disinfestazione calabroni Sardegna

Il calabrone (Vespa crabro) è un imenottero che viene molto spesso confuso con le comuni vespe, ma che si differenzia da loro per alcune fondamentali caratteristiche. Il calabrone è più lungo di una vespa: infatti può arrivare a superare i 50 mm di lunghezza. Il suo corpo è formato Disinfestazione calabroni sardegnada tre sezioni: testa, torace e addome. Ha un pungiglione lungo circa 4 mm, per questo il calabrone è pericoloso: spesso anche una tuta di protezione non riesce ad impedire la sua puntura. Quando punge, il calabrone inietta un veleno che nei casi più blandi crea una reazione allergica con edema e gonfiore. La cosa si complica se la persona che viene punta soffre già di allergia a quel veleno. In questo caso si potrebbe verificare uno shock anafilattico che potrebbe condurre anche alla morte. Molto pericolosa è la situazione in cui si viene assaliti da più calabroni contemporaneamente: infatti più punture causano shock anafilattico anche in soggetti sani. Quando si avvista un nido di calabroni, quindi, è bene non cercare di rimuoverlo da soli, per quanto la rimozione si renda necessaria qualora esso si trovi in un luogo transitato da molte persone.

Come riconoscere un nido di calabroni

Il nido dei calabroni solitamente si distingue abbastanza bene rispetto a quello di altri insetti. Infatti le celle sono realizzate con la corteccia masticata del legno putrescente, e appare simile a cartone. Con lo stesso materiale viene racchiuso tutto l’insieme, che appare quindi molto compatto, a differenza di un nido di vespe dove le celle restano a vista. Come dicevamo, qualora il nido fosse in un luogo isolato, sarebbe buona norma solo segnalarlo e lasciarlo dov’è. I calabroni non sono aggressivi di natura, attaccano solo se sentono minacciato l’alveare. In alcuni Paesi, come la Germania, sono protetti, poiché concorrono all’eliminazione di insetti molesti. Da noi non sono protetti (a differenza delle api) ma se se ne può evitare l’uccisione è sempre bene farlo. Se però l’alverare si trova sotto una grondaia, dentro un albero del giardino, o vicino ad un tombino di scarico, è opportuno rimuoverlo per evitare che i calabroni si sentano in pericolo e, di conseguenza, attacchino l’uomo.

Come si procede per la rimozione di un nido di calabroni

Tranne alcuni sporadici casi, il nido dei calabroni si trova in una posizione elevata. Usare una scala claudicante o altri mezzi di fortuna per arrivaci è altamente sconsigliato: non si otterrebbe altro risultato che quello di innervosire gli insetti, oppure di cadere malamente. Convocando invece una ditta specializzata in questi lavori, gli operatori agiranno in sicurezza con l’uso di un carrello elevatore. La presenza di una piattaforma stabile renderà molto semplice e del tutto sicuro svolgere le azioni successive. L’operatore, per prima cosa, spruzza un insetticida all’interno del foro di apertura del nido dei calabroni. Un operatore esperto saprà di certo che il momento migliore per agire è durante la notte o nelle primissime ore del giorno, quando l’attività dei calabroni è minima. Una volta che i calabroni sono morti si potrà rimuovere il nido senza problemi.

Come evitare un’infestazione di calabroni: misure preventive

L’operatore, una volta rimosso il nido, potrebbe anche mettere dei graticci o una rete sul luogo dove i calabroni avevano nidificato. Essi infatti tendono a tornare dove sono già stati: se il luogo è idoneo, il problema potrebbe verificarsi di nuovo. Se per caso si vedono alcuni calabroni in giro in primavera, per evitare che nidifichino si potrebbe provare ad eliminarli con un rimedio molto semplice. Si utilizza una bottiglia di plastica tagliata a metà e rovesciata per formare un imbuto. Per attirare i calabroni dentro la bottiglia basta mettere qualcosa di zuccherino, poiché amano le cose dolci. Infatti si nutrono di frutta molto matura. Qualora però il problema si verificasse, e si trovasse un nido vicino casa o in giardino, la soluzione è solo quella di chiamare una ditta di disinfestazione professionale che abbia gli strumenti e le conoscenze giuste per agire.

Perché chiamare una ditta professionale per rimuovere un nido di calabroni

In commercio si vendono molti spray fai da te che permettono ad un comune cittadino di provare a rimuovere un nido di calabroni in autonomia. Questa operazione è sconsigliata per molti motivi. Il primo è che il calabrone potrebbe facilmente essere confuso con altri insetti simili, e il prodotto acquistato potrebbe non essere adatto per lo scopo. Inoltre, come già detto, il nido potrebbe trovarsi in una posizione scomoda o pericolosa. Infine, non indossare le adeguate protezioni potrebbe esporre al rischio di punture anche letali. Un disinfestatore professionista, invece, non corre nessun rischio perché sa esattamente cosa fare e come farlo.

 

Contattaci per un intervento disinfestante in tutte le province della Sardegna!

 

  • Disinfestazione Cagliari
  • Disinfestazione Carbonia Iglesias
  • Disinfestazione Medio Campidano
  • Disinfestazione Nuoro
  • Disinfestazione Ogliastra
  • Disinfestazione Olbia-Tempio
  • Disinfestazione Oristano
  • Disinfestazione Sassari
Summary
Disinfestazione calabroni
Service Type
Disinfestazione calabroni
Provider Name
Sardegna disinfestazioni ,Sardegna -
Area
Sardegna