Come togliere le zecche al cane

pubblicato in: Approfondimenti | 0

Come togliere le zecche al cane

Le zecche sono molto frequenti nel periodo estivo, questi parassiti infestano i cani domestici in modo particolare. Le zecche abitualmente vivono in spazi aperti, tra l’erba e si nutrono di elementi naturali, ma nel periodo di maturazione delle uova necessitano di sangue per nutrire i piccoli. Questo è il periodo in cui cercano un cane, o un altro mammifero, ospite che fornisce loro il nutrimento necessario a portare a termine la loro missione.

Come togliere le zecche

La stagione calda è quella in cui le zecche attaccano i cani ed è proprio in questi mesi che bisogna tenere sotto controllo i nostri amici a 4 zampe per individuare gli ectoparassiti ed eliminarli. Ma come fare per togliere le zecche al cane? Prima di tutto è molto importante nel togliere le zecche, fare attenzione a non uccidere il parassita. Uccidere o staccare la testa della zecca farebbe rimanere nella cute del cane i denti della zecca che porterebbe a conseguenze peggiori come infezioni batteriche anche di grave entità. Per come togliere le zecche al canequesto motivo la zecca non deve essere decapitata e nemmeno soffocata ma estratta intera e viva.
È bene controllare spesso il proprio cane per agire precocemente nella eliminazione delle zecche che possono trasmettere diverse malattie infettive che, oltretutto, potrebbero essere veicolate anche all’uomo con conseguenze che possono portare anche alla morte nei casi più gravi. I bambini sono praticolarmente a rischio per la loro vulnerabilità e perchè spesso si trovare a stretto contatto con gli animali di casa. Il controllo e l’igiene del cane che vive in ambiente domestico e divide con l’uomo ambienti come divani, letto, tappeto e varie zone in cui si sosta abitualmente, è essenziale per la salute della famiglia e del cane stesso.

Vedi anche  Come eliminare i topi?

Il modo corretto per eliminare le zecche

Prima di tutto è necessario assicurarsi che ciò che sentiamo con le dita passando sulla cute del cane, sia realmente una zecca e non un nodulo sottocutaneo o un capezzolo del cane. Può sembrare una sciocchezza specificarlo ma vi sono casi in cui le persone hanno fatto confusione correndo dal veterinario inutilmente.
Per verificare che sia una zecca sposta il pelo e osserva con attenzione. La zecca conficcata con il muso nella cute del cane, ha il corpo grigio più o meno grosso a seconda dello stadio di crescita della stessa. Verificata l’effettiva presenza della zecca si procede facendo una trazione leggera sul parassita. In questo modo la zecca sarà indotta a lasciare la presa dei suoi lunghi denti conficcati in profondità nella pelle del cane. Per tirare con delicatezza la zecca puoi utilizzare una pinzetta tipo quella che si utilizza per le sopracciglia. È importante non fare troppa pressione sulla pinzetta per non rischiare di uccidere il parassita o staccargli la testa.
Quindi porre la pinzetta il più vicino possibile alla pelle dell’animale domestico in modo da evitare che scivoli, e tritare fino a far alzare leggermente la cute del cane.
Un metodo per facilitare l’operazione di estrazione della zecca è utilizzare dell’alcool per stordirla senza ucciderla. Il modo corretto è prendere un batuffolo di cotone imbevuto di alcool etilico da porre vicino alla zecca mentre si esercita una trazione con le pinzetta in modo da agire contemporaneamente allo stordimento del parassita. La zecca addormentata lascerà andare la presa liberando il cane dalla sua presenza. In caso resista mantenere la presa con la pinzetta facendo un movimento rotatorio che faciliterà il distaccamento.

Vedi anche  Tarli del legno come eliminarli?

Cosa fare del parassita estratto

Una volta che è stata estratta la zecca non va buttata ne schiacciata in quanto questi parassiti ematofagi si nutrono di sangue per portare a maturazione le uova presenti nel loro addome. In caso queste siano già pronte, schiacciando la zecca si libererebbero nell’ambiente permettendo loro di crescere e svilupparsi creando nuovo pericolo di infestazione. Le zecche producono circa 500/600 uova per volta, questo fa capire l’entità del problema che ci si troverebbe ad affrontare in caso di diffusione delle uova microscopiche nell’ambiente. Per evitare che si verifichi questa spiacevole e pericolosa situazione bisogna procurasi un piccolo barattolo da riempire con l’alcool in cui immergere le zecche subito dopo averle estratte o in alternativa gettarle nel wc o bruciarle in modo da distruggere anche le uova.
La prevenzione è sempre la difesa più utile e funzionale, per questo si consiglia sempre di utilizzare un antiparassitario. In commercio se ne trovano diverse tipologie con differenti sistemi di somministrazione ed applicazione. Collari, gocce, spray, shampoo, polveri o iniezioni che devono essere fatte dal veterinario annualmente valutando la situazione di ogni singolo cane, le possibilità sono varie. Se, nonostante tutte le precauzioni, il cane viene comunque attaccato dalle zecche è bene valutare con l’aiuto di un professionista, la validità del trattamento scelto facendosi consigliare la metodologia corretta.

Summary
Come togliere le zecche al cane
Article Name
Come togliere le zecche al cane
Description
Come togliere le zecche al cane - Prima di tutto è necessario assicurarsi che ciò che sentiamo con le dita passando sulla cute del cane, sia realmente una zecca e non un nodulo.
Author