Tarli del legno come riconoscere i segnali di un’infestazione

pubblicato in: Approfondimenti | 0

Tarli del legno come riconoscereTarli del legno come riconoscere i segnali di un’infestazione

Che cos’è il tarlo del legno?

Con il termine generico di tarlo del legno ci si riferisce a tutti i coleotteri che si nutrono dei nostri mobili, porte, finestre, pavimenti, contro soffittature e travi di legno. Ma come riconoscere un’infestazione da tarlo? In effetti è molto difficile vedere il tarlo, che passa la maggior parte della sua vita in forma di larva a scavare tunnel nel legno di cui si nutre. Tuttavia, ciò che sarai in grado di individuare sono i tipici segni rivelatori che indicano una possibile infestazione da tarlo. Se i seguenti segni ti sembrano familiari non esitare a rivolgerti ai nostri esperti per suggerimenti, consigli professionali e una verifica sul posto.

Tutti i segni dell’infestazione da tarlo

Cerca innanzi tutto i piccoli fori rotondi sulla superficie del legno. I fori possono essere anche molto piccoli, oppure ben nascosti. A seconda del livello dell’infestazione, potrebbe essere necessario avere un occhio molto attento per individuare tutte le aree.
Un altro indizio molto importante è la polvere fine e chiara che si trova spesso intorno ai fori di uscita. Questa contiene gli escrementi degli insetti e, anche se non vedi alcun buco, se noti ai piedi di uno dei tuoi mobili questa polverina vuol dire che hai a che fare con un tarlo attivo.
Man mano che l’infestazione progredisce, gradualmente potrai iniziare a notare bordi friabili, soprattutto se si tratta di pavimenti e travetti. Questo perché quando i tunnel scavati dai tarli sono numerosi, si concentrano facilmente verso i bordi da dove l’insetto ormai adulto dovrà fuoriuscire per andare a deporre le uova su un’altra superfice legnosa e ricominciare il ciclo riproduttivo penetrando e scavando nel legno. La maggiore concentrazione di questi spazi vuoti rende il legno fragile e facile a spezzarsi.
Se poi hai la fortuna di riuscire a cogliere il coleottero “sul fatto” e cioè all’atto di uscire dal legno, allora in questo caso non potrai avere dubbi: saprai di avere a che fare con un tarlo da legno. Se invece noti un tarlo morto accanto ai tuoi mobili, questo non vuol dire che tu abbia un problema. Può anche darsi che sia una precedente infestazione che non è più in atto. Tuttavia ti suggeriamo di fare un controllo tramite un tecnico adeguatamente qualificato.

Vedi anche  Presenza dei topi in casa: rimedi e consigli

Cosa faccio se sospetto di avere un tarlo in casa?

Cosa posso fare in caso di un’infestazione ? Puoi chiedere subito una consulenza. È un malinteso comune che i tarli colpiscano solo i legnami più vecchi, ma in effetti non deve sconcertarti che il tarlo possa causare danni anche ai manufatti più recenti. Qualsiasi struttura in legno, mobile o piano di lavoro potrebbe essere infettato da uova o larve senza che ciò si evidenzi. Si può non scoprire una infestazione da tarlo per diversi anni. Tuttavia, se sospetti l’esistenza del tarlo, chiedi la nostra consulenza professionale.
La nostra azienda è in grado di fornirti tecnici formati e qualificati che faranno un sopralluogo con apposite strumentazioni per iniziare a identificare tutte le aree interessate da tarli, individuando la specie di tarlo e se l’infestazione è ancora attiva. Il nostro personale effettuerà test strutturali per determinare se il legname ha bisogni di riparazioni (indispensabili soprattutto in caso di travature e pavimentazioni) dovrà essere sostituito o semplicemente trattato. I nostri esperti identificheranno il trattamento più appropriato a seconda del tipo di supporto infestato ed effettueranno tutti i trattamenti e le riparazioni necessarie.