Cimici dei letti, come riconoscerle ed eliminarle

pubblicato in: Approfondimenti | 0

Cimici dei letti, come riconoscerle ed eliminarle?

Le cimici del letto sono insetti minuscoli con un corpo ovale privo di ali. Sono animali notturni e perciò attaccano di notte succhiando il sangue alle vittime dormienti, le zone più colpite sono il viso, il collo, il tronco e le mani ovvero le aree del corpo che restano scoperte.
I morsi delle cimici dei letti non provocano malattie infettive, o almeno fino ad oggi non sono noti casi verificati, tuttavia è noto che causano allergie e dermatiti molto fastidiose oltre a problemi respiratori ai soggetti sensibili. È importante quindi debellare ogni eventuale infestazione nel momento in cui si avvertono i primi sintomi della sua esistenza.

Come riconoscere le cimici dei letti

Le specie di cimici ematofaghe conosciute sono circa 60, tra queste la maggior parte sono parassiti esterni che colpiscono per lo più pipistrelli e volatili di varie specie. Mentre sono solo 2 i tipi di cimici dei letti che amano nutrirsi di sangue umano: La Cimex lectualrius e la Cimex Hemipterus; La prima specie è maggiormente diffusa nelle aree geografiche più temperate mentre la seconda predilige le zone a clima tropicale.
I discendenti di questi parassiti abitavano le grotte e si nutrivano del sangue degli animali che le abitavano, in seguito fu l’uomo a invadere questi spazi e anche le cimici si adattarono al cambiamento. L’uomo moderno porta con sè questa scomoda eredita da cui ha imparato a difendersi con l’aiuto di professionisti che hanno la conoscenza, la competenza e l’attrezzatura adatta allo scopo. Liberarsi delle cimici infatti non è molto semplice, già solo individuarle spesso risulta essere complicato e si arriva infatti sempre troppo tardi a comprendere che è in atto una vera e propria infestazione da cimici da letto. Questo accade soprattutto perché le cimex sono praticamente invisibili ad occhio nudo e si muovono solo di notte. Inoltre i segni rossi che caratterizzano le loro punture sono spesso scambiati per morsi di altri insetti. Ma come fare allora a riconoscere la presenza delle cimici da letto?

Vedi anche  Come eliminare i topi?

Come riconoscere il morso di una cimice dei letti

 

Questi parassiti sono lunghi 7/8 mm ed hanno un corpo di colore marrone tendente al rosso di forma schiacciata e ovale da non confondere con le pulci che presentano una compressione del corpo laterale. L’addome delle cimici però risulta gonfio in seguito ad un pasto a base di sangue umano.
Una volta che l’uovo si è schiuso la ninfa attraversa 5 fasi di crescita e necessita di effettuare un buon pasto per riuscire a fare la muta e passare allo stadio successivo. Una volta raggiunto lo stadio adulto la cimice può accoppiarsi ma solo dopo un’altro pasto a base di sangue umano.
Il morso della cimice si può riconoscere dall’aspetto particolare che solitamente appare come una sorta di linea in quanto questi parassiti hanno l’abitudine di effettuare diverse punture una dietro l’altra in fila indiana o comunque ravvicinate. La puntura si presenta generalmente come un punto rosso che può gonfiarsi e arrossarsi nei contorni.
Le cimici si nascondono solitamente nei muri ma adorano i letti con tutto ciò che si riverse, si possono trovare quindi nelle intelaiature del letto, nel materasso, nelle lenzuola, nelle coperte, nei cuscini ed ovunque trovino un buon nascondiglio per le ore diurne ed un luogo adatto a creare un nido sicuro dove depositare le uova.

Come eliminare le cimici dei letti

La presenza delle cimici da letto in una casa o una struttura alberghiera non è per forza indicativa di mancanza di igiene ma per effettuare un’azione preventiva si deve comunque mantenere un elevato livello igienico sanitario. L’utilizzo di un aspirapolvere potente a cui deve essere cambiato il filtro periodicamente, è un buon metodo per prevenire le infestazioni e tenere sotto controllo quelle già in atto. Tuttavia non è sufficiente a debellarle in modo totale e definitivo.
Oltre ad un controllo specifico in ogni fessura presente nelle stanze interessate, come le crepe nei muri, le prese di corrente, le fessure dei mobili, il battiscopa si deve tenere conto anche di tutti i tessuti oltre al materasso. Un controllo che deve essere effettuato con la lente d’ingrandimento e i particolari metodi che solo i tecnici specializzati conoscono e sono in grado di usare per scovare le cimici e distruggerle, facendo attenzione ad eliminare anche le uova.
I normali metodi casalinghi a base di insetticidi non sono sufficienti a risolvere il problema e anche se si riuscisse ad eliminare qualche centinaio di esemplari si rischierebbe di intossicarsi e spendere molti soldi oltre a ritrovarsi dopo poco tempo con una nuova e maggiore infestazione di cimici dei letti. Chiedi un preventivo gratuito presso il tuo domicilio.

Summary
Cimici dei letti, come riconoscerle ed eliminarle
Article Name
Cimici dei letti, come riconoscerle ed eliminarle
Description
Cimici dei letti, come riconoscerle ed eliminarle - solo una disinfestazione professionale può ottenere risultati soddisfacenti.
Author